francaisDeutschEspañolitaliano




















 















De Lorenzi - Treviso - Località Monigo

clicca per ingrandire l'immagineThe organ was built in 1845 by G.B. De Lorenzi and situated in the choir loft above the main door in a monochrome wooden case.
In addition to the indisputable technical and acoustic qualities, the interest of De Lorenzi’s instruments, as Lunelli points out, lies in the fusion that the organ-maker managed to make between the Veneto and Lombardy schools, enriching the range of sound through the influence of the latter. After being abandoned for years the instrument was in a dreadful condition.
In 1995 after renovation by the organ-maker Giorgio Carli from Pescantina (Verona) it was restored to its original characteristics of sound and function.
 

clicca per ingrandire l'immagine

clicca per ingrandire l'immagine
  
DISPOSIZIONE FONICA DELLO STRUMENTO
Facciata di 29 canne del Principale dal SibI, a cuspide con ali. Davani è collocato il registro Fagotto Bassi e Tromba Dolce Soprani.
Tastiera di 52 tasti (Dol-So15) con prima ottava corta.
Pedaliera a leggio di 18 tasti (Dol-La2), con prima ottava corta; il So12 aziona la Terza mano, il La2 il Timballone.
 
Fagotto ai bassi
Tromba dolce ai soprani
Corno inglese ne'sop.
Fluta reale
Violoncello ai bassi
Flauto traversiere
Flauto in VIII bassi
Flauto in VIII soprani
Flauto in XII soprani
Voce Umana
Cimbas (ai pedali)
Principale basso
Principale soprano
Ottava bassa
Ottava soprana
Decima quinta
Decima nona
Vigesima seconda
Vigesima sesta
Vigesima nona
Contrabassi ed Ottave

Accessori:
Banda turca; Pedaletti per inserire e togliere il Forte, divisione tra bassi e soprani ai tasti Do#3-Re3.
Temperamento "moderato" secondo le indicazioni dell' Autore.